News

Il legno nell’edilizia

mercoledì 18 novembre , 2009

DSC00838 - CopiaIl legno, nell’ambito edilizio, è un materiale molto utilizzato, in quanto spesso, nelle costruzioni, è possibile trovare strutture come solai, coperture o capriate realizzate con tale materiale. Meno spesso, però, in ambito nazionale, ci si trova di fronte a strutture realizzate interamente in legno, eccezion fatta per le zone montane (Trentino Alto Adige in particolar modo). Questo accade perché vi è una certa diffidenza nell’uso del legno come materiale unico per la costruzione di edifici, in quanto spesso lo si vede come facile preda dell’umidità, e, quindi, delle muffe, o perché si pensa che possa marcire a causa degli agenti atmosferici, oppure perché si pensa che abbia bisogno di molta manutenzione. Tutto ciò è comprensibile, in quanto il legno ha sicuramente questi problemi, ma si commette un errore nel pensare che questo possa essere bastevole per non utilizzarlo. Questo perché vi sono oramai molteplici modi di combattere l’umidità, di proteggere il legno dagli agenti atmosferici. Molte aziende, tra cui anche alcune italiane, si sono impegnate per realizzare sistemi di costruzione che utilizzino soltanto il legno come materiale, in quanto porta con sé non solo molti problemi, come spesso si dice, ma anche molte virtù, come, ad esempio, l’elevato isolamento termico, ma anche la ottima capacità portante. Esistono, di fatti, sul mercato, blocchi di muratura interamente realizzati in legno, in grado di soddisfare le ultime disposizioni di legge riguardanti il risparmio energetico, ma anche di essere rispettosi riguardo le norme antisismiche, argomento tristemente d’attualità. Si considerino, infine, altri due aspetti positivi che il legno porta con sé, ossia, costruzioni interamente realizzate in legno sono spesso classificate come case passive, ossia edifici che non hanno impatto sull’ambiente (oltre ad avere anche sistemi per la produzione di energia da fonti rinnovabili), ma, soprattutto, i tempi di realizzazione di un’abitazione diminuiscono considerevolmente, arrivando ad avere in soli sei mesi una casa completamente ultimata!

Condividi su:

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento