News

Per vendere casa bisogna abbassare i prezzi

mercoledì 18 novembre , 2009

20897_euro123Nonostante la crisi di mercato gli italiani continuano a sognare una casa. Cosa cercano? Case indipendenti o appartamenti in piccoli condomini purchè a prezzi contenuti. Questo il risultato di un’indagine svolta su un campione di 1.000 soggetti, tutti compresi tra i 25 e i 55 anni, intervistati in tutto il territorio nazionale. E’ emerso evidente che oltre il 50% del campione utilizzato è interessato alla casa e all’acquisto immobiliare: il 27,7% prevede di comprare nel medio periodo, mentre per un altro 24,1% l’acquisto di una casa, pur essendo tra i propri interessi primari, non è realizzabile a breve a causa dei prezzi considerati, seppur stabili, ancora troppo alti. Quindi la domanda di case è ancora presente ma la chiave di volta per favorire gli accordi di acquisto è il prezzo. Va ridimensionato e adeguato ai tempi, portandolo a livelli compatibili con quanto offerto. Non vi è dubbio che negli ultimi anni i prezzi sono stati trascinati in alto dalla corsa al mattone e all’investimento sicuro. Oggi con la stretta creditizia, i mutui meno facili (seppur molto convenienti) e gli stipendi che hanno perso di potere d’acquisto l’unica soluzione è riportare i listini prezzi delle case a valori logici, compatibili con i mark up attesi dalle imprese e dagli operatori che devono ridurre le aspettative, dal 35/40% di qualche anno fa al 20/25% di oggi.

Condividi su:

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento