In primo piano

Ora non si deve perdere la concentrazione e puntare a fare squadra

martedì 23 marzo , 2010

Inutile tentare di dare paternità di vittoria all’una associazione piuttosto che all’altra. Chi deve vincere è la categoria ed il Mercato, i consumatori e i professionisti, siano essi piccoli o grandi. Ora che è assodato che, nonostante la soppressione del ruolo, i requisiti di accesso alla professione restano invariati (vedi l’articolo di Anama del 10 febbraio scorso dal titolo “Soppresso il Ruolo? Arriva il registro delle Imprese ed il REA“) è necessario gestire la norma e le conseguenze che le novità normative generano. Per la verità da novembre scorso l’Anama ha richiamato le altre associazioni a concentrarsi sul “buono” che la Direttiva Servizi portava con sé, ma non c’è stato verso di farle ragionare. Avanti a testa bassa a difesa del ruolo: ultimo baluardo della categoria prima del baratro! Ora che il Governo ha fatto chiarezza sul recepimento della Direttiva Servizi dobbiamo andare avanti con l’istituzione dei crediti formativi annuali e il praticantato. Su questo Anama metterà in campo tutta la “sua diplomazia” che si è visto essere molto abile e capace di cogliere i risultati, anche senza “scendere in piazza” evitando di lanciare volgari accuse e falsi proclami di paternità normative. Ecco quindi una serie di incontri di Anama con i parlamentari di riferimento, i Ministri e i sottosegretari di Stato, senza dimenticare gli alti funzionari ministeriali, di fatto coloro che redigono gli atti. Oggi è stata la giornata di Anama Prato con Mirko Cecconi e Ascanio Marradi in prima fila, unitamente agli associati della provincia ed una delegazione di Pistoia, capitanata dal presidente Mosca. Il presidente nazionale Paolo Bellini ha relazionato sulle novità normative e sulle conseguenze che lo stesso genera sul piano operativo e tecnico. Ha poi annunciato incontri ad alto livello a partire dall’on. Andrea Lulli, pratese, capogruppo PD in Commissione attività Produttive della Camera per poi passare a vari esponenti del Governo, dell’Uniocamere, di Enti di Stato coinvolti nel processo di modernizzazione della professione di agenti immobiliari. A tutta la categoria ed agli operatori del settore è forse il caso di dire … “per fortuna che Anama c’è!”

   , , , , , , , , ,

Condividi su:

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento