La notizia del giorno

Si va decisi verso la proposta di legge Anama per gli agenti immobiliari

mercoledì 14 aprile , 2010

Un importante e lungimirante incontro! Questo è il risultato dell’audizione dell’Anama al ministero delle infrastrutture a colloquio con il sottosegretario Sen. Mario Mantovani. Si è parlato a 360 gradi del settore immobiliare, della crisi e degli accorgimenti che il Governo, porrà in essere. Si è dibattuto sulla situazione attuale che vede la categoria alle prese con un calo considerevole delle compravendite immobiliari e delle incombenze a cui l’intero settore devo far fronte. Ma la novità più significativa è la condivisione sul riordino della professione e sul bisogno di mettere mano ad una normativa ormai datata sostituendola con una più moderna, più rispondente ai bisogni del Mercato e delle famiglie. In pratica si dà corpo alla nuova legge professionale voluta da Anama e capace di dare spazio e dignità alle imprese dell’intermediazione che devono essere guidate da veri professionisti. Dall’incontro è nato un tavolo di lavoro che elaborerà un canovaccio di proposta legislativa che contenga le principali novità indicate da Anama come: un accesso all’attività fortemente caratterizzato dall’approccio diretto sul Mercato, dalla formazione continua, dalla responsabilizzazione del tutor e del praticante. Una base culturale garantita da adeguati titoli di studio ed un riconoscimento della funzione sociale della professione di agente immobiliare che sfoci in responsabilità personali accompagnate da strumenti atti a garantire forza e rispetto del ruolo.  La delegazione di Anama capitanata dal presidente Paolo Bellini era composta dai due vice presidenti nazionali Renato Maffey e Andrea Carmignani oltre al direttore Fabio D’Onofrio. All’incontro ha partecipato anche il capo della segreteria del sottosegretario, Di Capua al quale spetta il compito di coordinare i lavori della commissione di tecnici istituita per dare corpo alla programmata attività.

   , , , ,

Condividi su:

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento