La notizia del giorno

Il programma associativo approvato dal Congresso

sabato 17 luglio , 2010

Anama ha deciso di sostenere modifiche normative in grado di delineare l’agente intermediario del futuro. Per Anama è giunto il momento di superare vecchi steccati liberando il settore da privilegi corporativi e da modelli operativi obsoleti. Si va quindi, verso l’Impresa guidata da Professionisti, dove la competizione e la professionalità degli operatori deve diventare garanzia di efficienza per i consumatori. Formazione, aggiornamento, utilizzo delle nuove tecnologie ed investimenti strutturali devono diventare la base del dettato normativo che delinei una figura terza utile se non addirittura necessaria nella compravendita e nella locazione immobiliare. Trasparenza e regole certe, poi, faranno da corollario ad una nuovo strumento legislativo capace di selezionare le giovani leve, portandole a raggiungere l’eccellenza nel servizio, con formazione ed aggiornamento, a tutela degli interessi collettivi.

Anama mira al raggiungimento dei seguenti obiettivi, approvati all’unanimità nella recente assemblea congressuale:

  • accesso all’attività professionale attraverso due percorsi: a) corso ed esame; b) corso e praticantato, tenendo fermo il requisito del titolo di studio;
  • crediti formativi: obbligo biennale di aggiornamento e formazione degli operatori;
  • obbligo della forma scritta nei rapporti tra la clientela e gli operatori immobiliari in regola;
  • riordino delle incompatibilità con rafforzamento della terzietà dell’agente intermediario;
  • riordino delle incidenze della legislazione non settoriale sull’attività dell’intermediazione immobiliare (responsabilità dell’agente nella registrazione delle scritture private; dichiarazione in atto degli estremi delle fatture; antiriciclaggio);
  • norme in linea con gli indirizzi europei per dare alle nostre imprese, sia individuali che svolte in forma societaria o organizzata, una forte opportunità di sviluppo.

   , , , , ,

Condividi su:

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento