News

Diritto alla provvigione e obblighi del mediatore

domenica 13 febbraio , 2011

Diritto alla “Mediazione immobiliare”: l’agente non comunica un’irregolarità urbanistica? Legittimo il rifiuto di corrispondere la provvigione pattuita.

L’acquirente che acquista casa senza essere opportunemente informato dell’esistenza di una irregolarità urbanistica lo legittima a non pagare la provvigione. Questo è quanto sancisce la Corte di Cassazione del 16 luglio scorso, con sentenza n. 16623. In pratica la mancata informazione del promissario acquirente sull’esistenza di una irregolarità urbanistica, che risulti ” non ancora sanata” e relativa all’immobile oggetto della promessa di vendita, legittima il rifiuto del medesimo promissario di corrispondere la provvigione. Ciò purchè la notizia possa o debba essere dedotta dal mediatore nello svolgimento della sua attività, ” in quanto agevolmente desumibile dal riscontro tra la descrizione dell’immobile contenuta nell’atto di provenienza e lo stato effettivo dei luoghi”.

Riflessione: mai accettare incarichi parziali e/o raccolti con sufficienza. Bisogna conoscere perfettamente lo stato in essere dei luoghi e la loro corrispondenza alle planimetrie catastali. Oltre all’esistenza dei Permessi, delle Concessioni e dell’Abitabilità.

Cass. civ., sez. III, 16 luglio 2010, n. 16623

   , ,

Condividi su:

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento