In primo piano

Lettera aperta dei mediatori creditizi al presidente Bellini

mercoledì 9 marzo , 2011

Roma, 7 marzo 2011

Caro Paolo,

tutta la nostra solidarietà e vicinanza per lo spiacevole evento;  restiamo sempre più stupiti di come sia possibile che esseri folli, riescano a stare liberamente per strada, pronti a commettere pericolosi atti contro gente onesta che lavora per dare valore a se e alla collettività.

Condividiamo anche la tua rabbia, doversi sentire vulnerabile, privo di aiuto, in un mondo che tutela paradossalmente più l’aggressore che l’aggredito, limitandoti addirittura la libertà. È un mondo ingiusto e prima o poi ci tocca fare i conti con queste spiacevoli circostanze.

Tuttavia ti esortiamo a reagire, i folli esistono, sono sempre esistiti e continueranno ad esistere anche se un giorno la legge, e i suoi tutori, riusciranno a fare prevenzione e repressione nella maniera opportuna. Non temere, la tua forza d’animo, la tua intelligenza, la tua capacità di rialzarsi deve andare oltre e archiviare questo evento, come lo spiacevole ricordo di aver incontrato avanti al tuo cammino un folle!

Crediamo che mai come in questo momento i tuoi sentimenti debbano abbandonare la ricerca di una spiegazione e darsene una ragione, guardando oltre, magari allontanandoti per un po’ da quel contesto sinistrorso, e cercando pace grazie a quelle cose che ti riescono meglio… fare il Paolo Bellini, capace di sfidare il Mondo, forte di km di strada percorsa e di buche superate…

Con stima e affetto.

Il coordinamento nazionale dei mediatori creditizi ANAMA

   , , , ,

Condividi su:

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento