La notizia del giorno

ANAMA in prima fila per la città di Milano

venerdì 27 maggio , 2011

Anama ha partecipato all’incontro presso l’Assoimpredil – Ance di Milano, nell’ambito dei confronti organizzati con i candidati a Sindaco della Città e in rappresentanza del settore immobiliare.

A rappresentare l’associazione è stato chiamato il dott. Andrea Painini, coordinatore cittadino che, seduto in prima fila con gli altri protagonisti dell’evento, ha tessuto rapporti e relazioni importanti per lo sviluppo associativo locale.

Le sigle milanesi di Assimpredil – Ance, Aspesi, Assoimmobiliare, Anama, Fimaa e Collegio geometri e geometri laureati, attraverso una lettera aperta sui principali quotidiani italiani, hanno invitato i candidati sindaco della città ad un incontro sui temi legati al PGT e ai piani di sviluppo della città.

Durante l’incontro, aperto dal Presidente di Ance Claudio De Albertis, hanno dibattutto Letizia Moratti (Pdl), Carlo Masseroli (Pdl), Stefano Boeri (Pd) , Pierfrancesco Majorino (Pd), oltre a Carlo Puri Negri (Assoimmobiliare) e Filippo Oriana (Aspesi).

Al centro dell’incontro è stato messo il futuro della città in merito al consumo del suolo e al mondo dell’impresa che ruota intorno al settore dell’edilizia: le visioni dei contendenti politici sono molto distanti tra loro ed il rischio è quello che si arrivi ad una paralisi del PGT qualora non fosse garantita continuità e coerenza nell’esecuzione del Piano. I rappresentanti del Pd hanno, infatti, annunciato possibili varianti al Piano trovando l’attesa reazione degli amministratori comunali presenti.

Gli schieramenti politici hanno cercato di dare ampie rassicurazioni sul futuro del territorio milanese, la giunta uscente garantendo la continuità di un lavoro portato avanti da anni (il Pgt dovrebbe diventare esecutivo il 26 giugno p.v.) e quella in lizza, con Pisapia candidato, dicendo che le varianti sono necessarie e che saranno portate avanti nel più breve tempo possibile.

   , , , , , ,

Condividi su:

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento