Gianluca Buratelli,La parola a...,News

La Posta Certificata è un obbligo per le imprese

mercoledì 20 luglio , 2011

A decorrere dal 29 novembre 2011 sarà obbligatorio per tutte le imprese  sia piccole che grandi, la comunicazione al registro imprese  delle Camere di Commercio la PEC.

La PEC si puo’ richiedere sul portale www.postacertificata.gov.it in forma gratuita oppure presso associazioni di categoria quali ad esempio le  Confesercenti territoriali o presso altri organismi quali Albi professionali di appartenenza. Da poco tempo anche i Notai sono stati abilitati per rilasciare la PEC al momento della stipula dell’ atto di costituzione di Società. A loro volta anche gli enti pubblici di qualsiasi ordine e grado dovranno fornirsi di posta certificata, questo nell’intento di eliminare la carta ed i relativi costi di spedizione.

Ma qual’ è la differenza con un normale indirizzo mail? La PEC presenta una differenza diremmo sostanziale: sarà l’equivalente di una raccomandata cartacea con il relativo avviso di ricevimento. Garantisce dunque la consegna del messaggio ma al tempo stesso l’identità del destinatario.  Possiamo dire che la differenza con una normale e-mail sta proprio nel valore legale della  PEC. La ricevuta prodotta e gli allegati che il sistema andranno a produrre, costituiranno prova di ricezione inequivocabile. Altra cosa importante da sapere che il sistema richiede che sia il mittente che il destinatario siano entrambi in possesso di casella di posta certificata. Le comunicazioni che arrivano sulla ns posta certificata sono “legalmente” letti per il mittente. Naturalmente la PEC proprio perchè ha valore di Raccomandata, andrà usata dall’impresa per scopi attinenti l’impresa e non per scopi personali. Gian luca Burattelli

   , , ,

Condividi su:

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento