In primo piano

Anama in Alto Adige con il progetto IRA “Italia Russia”

sabato 14 gennaio , 2012

Il presidente nazionale Paolo Bellini incontra una ristretta rappresentanza dell’imprenditoria altotesina per parlare di immobiliare, di affari e di rapporto con la clientela russo. Lo fa presentando I.R.A. – Italian Russian Association e la sua aspirazione a mettere in contatto gli investitori russi con gli operatori immobiliari italiani. Ecco di seguito l’articolo apparso oggi su “Alto Adige” il quotidiano più letto e diffuso nel territorio. LA REDAZIONE

 

BOLZANO. I russi stanno cercando alberghi da comperare in Alto Adige. Paolo Bellini, presidente dell’Anama – l’associazione degli agenti immobiliari di Confesercenti a cui aderiscono, tra gli altri, le aziende Tecnocasa e Toscano – spiega che «la richiesta è alta e l’offerta enorme». Come mai sta succedendo? «Perché alcuni grossi imprenditori che si sono innamorati delle Dolomiti hanno deciso di fare affari acquistando ville importanti e strutture alberghiere di media grandezza». Per farci che cosa? «Nella ville vengono a passare periodi di vacanza con la famiglia, e in questo caso sono disposti a spendere attorno ai 5 milioni di euro, nel caso degli alberghi puntano invece a spendere tra i 10 ed i 20 milioni di euro». Con quale prospettiva? «Quella di mettere le strutture a reddito e spuntare a breve rese di gestione attorno all’11%». La richiesta com’è? «Alta». L’offerta degli albergatori altoatesini? «Enorme». Ma come fa a dirlo? «Siamo andati in giro per tutto l’Alto Adige a parlare con gli interessati». Quante operazioni avete concluso in sei mesi? «Ne stiamo chiudendo due proprio in queste settimane». Quali sono le località più gettonate? «Le città: Bolzano e Merano». Scusi ma com’è possibile che imprenditori attaccati anche alla Heimat scelgano di vendere? «Perché il momento è difficile per tutti, il lavoro dell’albergatore è totalizzante, i costi da affrontare sono alti e poi non è facile oggi trovare chi è disposto a comperare in blocco un intero stabile». Come avete fatto ad intercettare questo tipo di clientela? «È stato complesso. L’Anama (Associazione nazionaleagenti e mediatori d’affari) ha contribuito negli ultimi anni anche per far fronte alla crisi a creare il network immobiliare Ira (Italian Russian Association) pensato proprio per vendere immobili di pregio alla clientela russa. Abbiamo siglato i protocolli d’intesa con le più importanti associazioni di categoria russe – Rgr di Mosca (associazione degli agenti immobiliari), Acpii (associazione degli agenti immobiliari di San Pietroburgo) e Pcc (associazione dei costruttori) – proprio per offrire agli associati ed al mercato uno strumento agile, trasparente ed operativo che sia capace di rappresentare l’Italia all’estero e che sia da garanzia agli imprenditori russi e ce l’abbiamo fatta». Insomma offrite una consulenza professionale di alto livello evitando ai clienti possibili fregature? «Certo, evitiamo le fregature e diamo consigli sul prezzo». Come funziona il contatto? «L’Ira ci segnala la domanda e la richiesta precisa e noi ci muoviamo». Chi può aderire al network? «Gli agenti immobiliari, i mediatori del credito ed i professionisti del settore immobiliare oltre alle società ed ai gruppi organizzati, senza alcuna limitazione. Possono iscriversi anche le imprese e gli operatori di altre associazioni di categoria così come tutti coloro che vogliono proporsi su mercato della Federazione russa». Valeria Frangipane -14 gennaio 2012.

http://altoadige.gelocal.it/cronaca/2012/01/14/news/i-russi-in-alto-adige-per-comprare-hotel-5535442

 

   , , , , , ,

Condividi su:

2 commenti

  1. Buongiorno,

    Dovrei dire che, la traduzione degli annunci immobiliari e la pubblicazione in lingua locale Russa, rappresentano un grande fattore nella promozione degli immobili italiani all’estero.

    Sul mercato di vendite degli immobili Italiani all’estero sono da 7 anni, per ciò, le posso dire ché 90% dei russi pronti a comprare un immobile in Italia fanno le sue ricerche sul motore di ricerca russo – Yandex.ru, ché agisce e riconosce i siti web solo in cirillico. Il traffico mensile delle ricerche degli immobili in Italia su questo motore di ricerca ammonta circa 30000, e si tratta di varie parole chiavi ché riguardano immobili in Italia.

    Posizionamento/indicizzazione del vostro immobile concreto sul motore di ricerca Yandex.ru prevede la disponibilità di una pagina web in lingua russa, ché contiene il vostro annuncio immobiliare.

    Il servizio della traduzione degli annunci immobiliari in lingua russa e la pubblicazione degli essi su internet propongono vari siti internet.

    Ettore Maresca

Lascia un commento