News

Ritorna il Patentino per i mediatori

venerdì 27 gennaio , 2012

Con Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 26 ottobre 2011 vengono introdotte novità normative relative all’iscrizione dei mediatori e degli agenti immobiliari in Camera di Commercio. Vista la soppressione del Ruolo (avvenuta con D.lgs. 26 marzo 2010 n. 59) ora le ditte individuali o i legali rappresentati delle società nonché i preposti devono iscriversi, con apposita SCIA, nel registro delle imprese e nel REA, dimostrando di avere i requisiti previsti per legge. Sono tenuti a dichiarare il possesso dei requisiti tutti coloro che svolgono a qualsiasi altro titolo l’attività di mediazione oltre ai titolari ed ai legali rappresentanti (art. 3, comma 2 del Decreto).

Altra novità è rappresentata dalla reintroduzione della tessera personale di riconoscimento del mediatore, il così detto Patentino, così come era già stabilito da un decreto del Presidente della Repubblica del 1960 (art. 26 DPR 6 novembre 1960 n. 1926) e del “mansionario” da esporre in ogni agenzia con l’indicazione dei soggetti operanti in ufficio e le loro funzioni. (art. 4 comma 3). Viene tra l’altro ribadito al comma 2 sempre dell’art.4 del DMse 26/10/2011, che in ogni “punto vendita” deve esserci un soggetto munito di tutti i requisiti utili per svolgere il compito di intermediario.

Per chi utilizzo Moduli e Formulari prestampati rimane l’obbligo di depositarli presso il competente ufficio della Camera di Commercio però solo in via telematica. Ogni quattro anni è prevista la revisione del registro dei mediatori e per chi nonostante sia iscritto alla CCIAA non esercita per un periodo superiore a quattro anni perde la Qualifica professionale. Si ribadisce l’obbligo alla copertura assicurativa contro i rischi professionali e la possibilità dei mediatori europei di operare in Italia, salvo la verifica dei requisiti professionali.

   , ,

Condividi su:

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento