News

Cassazione Civile – Effetti del D.Lgs. n. 59 del 2010

martedì 27 marzo , 2012

L’art. 73 del d.lgs. 26 marzo 2010, n. 59, che ha soppresso il ruolo dei mediatori di cui all’art. 2 della legge 3 febbraio 1989, n. 39, non ha però abrogato tale legge, disponendo anzi che le attività da essa disciplinate sono soggette a dichiarazione di inizio di attività corredata da certificazioni attestanti il possesso dei requisiti prescritti, da presentare alla camera di commercio;ne consegue che l’art. 6 della legge n. 39 cit. deve interpretarsi nel senso che, anche per i rapporti di mediazione sottoposti alla normativa di cui al d.lgs. n. 59 del 2010, hanno diritto alla provvigione i soli mediatori iscritti nei registri o nei repertori tenuti dalla camera di commercio. (Nell’enunciare il suddetto principio la Corte ha precisato che il d.lgs. n. 59 del 2010 non contiene norme applicabili anche ai rapporti già esauriti). Avvocato Massimo Chimienti, 27 marzo 2012.

Condividi su:

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento