Salve! Non sei ancora registrato al sito? Registrati. Se invece ti sei già registrato Accedi.
25, October, 2014

A.N.A.M.A.

Associazione Nazionale Agenti e Mediatori d'Affari

Ecco di seguito una selezione dei temi legati al rilancio dell’edilizia e delle imprese contenuto nel “Pacchetto Crescita” approvato dal Consiglio dei Ministri:

Ristrutturazioni edilizie

Le detrazioni passano dal 36% al 50%  e il tetto massimo di spesa per i lavori raddoppia da 48 a 96mila euro, per ogni unità immobiliare. Il termine per beneficiarne è fissato al 30 giugno 2013.

Riqualificazione energetica

Proroga del bonus del 55%, fino al 30 giugno 2013, ma con una detrazione ridotta al 50%.

Competenze sulle progettazioni

Le corporazioni dei liberi professionisti hanno vinto sul Governo portando a casa nuovamente i parametri delle Tariffe professionali sui disciplinari d’incarico su gare pubbliche. Dopo l’abrogazione delle tariffe professionali con il DL Liberalizzazioni 1/2012, i compensi si calcolano quindi come sempre in attesa del Dl Liberalizzazioni, da parte del Ministero della Giustizia. (Dove sia la misura per il rilancio non è dato a sapersi).

Piano Città

Un nuovo strumento operativo, il “Piano nazionale per le città”, per la realizzazione di interventi nelle aree urbane, soprattutto in quelle degradate. Obiettivo: la realizzazione di nuove infrastrutture e la riqualificazione urbana. La Cabina di regia selezionerà gli interventi da realizzare, su proposta dai Comuni. Le opere si finanzieranno con incentivi, fondi europei, fondi per l’edilizia scolastica, per programmi non più attivi e snellendo la burocrazia.

Semplificazioni procedurali in edilizia

SCIA e DIA semplificate allargandole anche ai pareri e a tutti gli atti preliminari di altri enti o organi appositi. Modifica quindi dell’art. 23 del testo unico dell’edilizia.

IMU su immobili invenduti

Esentati gli immobili invenduti delle imprese di costruzione dall’Imu per tre anni.

IVA nella vendita e nella locazione di nuove costruzioni

Si reintroduce l’Iva nelle cessioni e locazioni di nuove costruzioni, anche per la cessione di immobili residenziali effettuate dalle imprese costruttrici, oltre i cinque anni dalla costruzione.

Bonus occupazione

Il decreto introduce un contributo in forma di credito d’imposta per le nuove assunzioni a tempo indeterminato di personale altamente qualificato impiegato in attività di ricerca e sviluppo. L’aliquota del beneficio è pari al 35% delle spese calcolate sul costo aziendale, con un vincolo di trattenere il personale assunto per almeno 3 anni. Sostenute anche le occupazioni nella Green Economy finalizzate alla prevenzione del rischio idrogeologico e sismico, ricerca e sviluppo nelle energie alternative.



Aggiungi commento

Devi essere registrto per commentare.