In primo piano

Andrea Painini incontra Passera e Profumo con le associazioni delle PMI e giovani imprenditori

domenica 28 ottobre , 2012

Dal responsabile Nazionale Giovani Imprenditori aree credito, legalità e sviluppo, Andrea Painini nonchè membro della Giunta nazionale Anama riceviamo una nota su incontri e relazioni interessanti per la vita associativa e le vicende legate allo sviluppo della nazione. LA REDAZIONE

A Frascati presso le scuderie Aldobrandini si è tenuto l’incontro promosso dai Giovani Imprenditori di CNA sul tema della formazione e delle competenze, e quindi sul tema capitale umano e impresa. Più nel dettaglio, l’incontro era incentrato su alcune questioni, tra cui: l’istruzione tecnica e la formazione professionale, comprese le competenze – “classiche” e “nuove” –più necessarie alle imprese; le esperienze formative in azienda durante il periodo della scuola e dell’università, così come l’apprendistato; le esperienze/progetti degli imprenditori nelle scuole; la digitalizzazione; il passaggio generazionale; l’imprenditorialità e la formazione dei giovani imprenditori; la dimensione europea dei temi “formazione & impresa”.

Erano presenti le seguenti delegazioni nazionali di giovani imprenditori: Confapi, Ance, Confcommercio, Confesercenti, CNA, Confartigianato, CIA, Coldiretti, Confagricoltura, Confcooperative, Lega Coop.

In quell’occasione insieme al Presidente Nazionale Giovani Imprenditori di Confesercenti Vincenzo Schiavo ho consegnato ai ministri il nostro manifesto dal titolo: 10 proposte per l’Italia di domani (vedi allegato) ed ho sottolineato la particolare situazione odierna degliagenti immobiliari, evidenziando al Ministro stesso ed alla sua segreteria le tematiche che più urge risolvere (praticantato) http://giovanimprenditori.ideascale.com/

I due ministri presenti all’incontro Passera e Profumo hanno più volte ribadito l’importanza della coesione fra scuola ed impresa e del valore della diffusione di esempi virtuosi tangibili, in modo tale che i giovani possano realmente capire cosa gli aspetta dopo l’esperienza scolastica.

Personalmente ritengo che se non ci sarà in tempi brevi un alleggerimento del carico fiscale sulle imprese italiane non si farà altro che incentivare la delocalizzazione e la cosiddetta “fuga dei cervelli” all’estero.

   , , ,

Condividi su:

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento