News

Sono quasi un milione le famiglie che cercano casa in Italia

martedì 25 dicembre , 2012

Nonostante la crisi economica e quella immobiliare nel 2012 sono 907 mila le famiglie che hanno espresso la loro intenzione ad acquistare un alloggio. Undici anni fa e precisamente nel 2001 erano 1,4 milioni le famiglie in cerca di casa, scese poi a circa 1 milione nel 2007. L’anno scorso 2011 il dato si è attestato sui 925 mila. Un altro dato significativo è registrare che nel 20011 le famiglie che sono riuscite a realizzare l’acquisto sono state il 57%, che però nel 2012 scenderanno al 46% nei comuni capoluogo. Lo dicono alcuni studi di autorevoli società di indagine e l’ufficio studi Anama che ha interpellato direttamente i propri associati, sparsi in tutta Italia. La famiglia italiana è sempre in cerca di casa, fenomeno dettato sia dalla necessità ma anche dalla vocazione di avere una casa in proprietà e di migliorare la situazione abitativa del nucleo familiare. Oggi l’operazione più complicata è accedere ad una nuova abitazione, mentre risulta un pò meno difficile acquistare case usate.Fra le grandi città metropolitane la quota più elevata di domanda residenziale delle famiglie si registra a Roma, seguita da Milano e Napoli.

Fra le aree metropolitane invece ai primi posti troviamo Bologna seguita da Torino, Palermo, Bari, Firenze, Catania, Cagliari, Reggio Calabria, Genova, Venezia e Verona. Le restanti città registrano in vetta Parma, seguita da Reggio Emilia e Bergamo. Un dato interessante è sapere che tra i potenziali acquirenti di case vi sono in prevalenza soggetti già proprietari (8 su 10), che per due terzi sono famiglie con due stipendi. Il 61% delle famiglie sono parte del cosi detto ceto medio, per il 26% della fascia alta di reddito, per il restante 13% a reddito moderato. Per quanto riguarda la tipologia degli alloggi ricercati, prevalgono immobili nuovi o ristrutturati, in classe energetica A o B, situati in edifici multipiano, mentre scarseggiano le domande di case più costose come quelle a schiera o individuali.

   ,

Condividi su:

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento