La notizia del giorno

Chiesta la Convocazione della Consulta. Alla Fimaa la coordinazione nazionale

domenica 12 gennaio , 2014

milano riunione consultaDopo l’incontro in Roma di giovedì 9 gennaio, rinviato per l’assenza del coordinatore uscente Paolo Righi (Fiaip) nonostante la convocazione scritta del 3 gennaio (vedi allegato 2), le associazioni Fimaa e Anama prendendo atto della assenza del coordinatore e quindi impossibilitati a proseguire nella riunione, (dato il 1 punto all’ordine del giorno “Nomina nuovo coordinatore della Consulta”) hanno preso carta e penna e chiesta la convocazione dell’organo rappresentativo della categoria. La convocazione della Consulta nazionale non può essere fatta da soggetti delegati, visto che la funzione di Coordinatore (vedi Regolamento Consulta) non è delegabile ad altri. Quindi Angeletti e Bellini hanno chiesto a Righi di convocare al più presto il tavolo di confronto per:

– procedere con l’avvicendamento della coordinazione ( da Fiaip a Fimaa);
– discutere il documento programmatico presentato da Fimaa (punto 2 o.d.g. Varie ed eventuali).

A questo proposito è già stata spedita la lettera a Righi perchè convochi subito la Consulta al completo per andare avanti uniti.

Il momento è grave e preoccupante e quindi bisogna venir fuori dalle procedure e andare avanti spediti nell’attività della Consulta che, bene o male, rappresenta l’intera categoria. Ci auguriamo che la data di convocazione della stessa venga fissata con grande urgenza al fine di dare linearità operativa all’organo e poter confrontarsi decisamente con Il Governo sui temi che attanagliano la categoria:

– mercato e superamento della crisi;
– tasse ed imposte sulla casa;
– Legge di stabilità e nuove incombenze sulla professione;
– tutela del consumatore ma nel contempo salvaguardia del traffico commerciale legato alla compravendita e alla locazione immobiliare;
– incompatibilità, formazione, crediti formativi e praticantato;
– rapporti con le Camere di Commercio, con l’agenzia delle Entrate e con gli Enti pubblici;
– obblighi professionali, antiriciclaggio, e strumenti operativi;
– incarichi scritti, esclusive, provvigioni e lotta all’abusivismo.

[download id=”151″]

 

   ,

Condividi su:

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento