In primo piano

Scatta dal 30 giugno l’obbligo per aziende e professionisti di dotarsi di POS per i pagamenti sopra i 30 euro

martedì 1 luglio , 2014

POS_E’ scattato il 30 giugno scorso l’obbligo, per tutte le attività di vendita di prodotti e di prestazione di servizi, anche professionali, di accettare i pagamenti effettuati dai consumatori e dagli utenti anche attraverso carte di debito (bancomat) oltre i 30 euro. Ciò significa che per i titolari delle attività stesse vi è la necessità di adeguarsi a detto obbligo, dotandosi di appositi relativi strumenti (Point Of Sale o POS). Lo stabilisce infatti l’art. 9, comma 15-bis, del decreto legge 30 dicembre 2013, n. 150, recante “Proroga di termini previsti da disposizioni legislative”, convertito nella legge 27 febbraio 2014, n. 15.   Quindi, a partire dal 30 giugno, per i pagamenti al di sopra della soglia di euro 30, sussiste per tutti gli esercenti e i professionisti l’obbligo di acquisire anche tramite POS i corrispettivi per la vendita di beni e per la prestazione di servizi, permettendo alla clientela su esplicita richiesta l’uso del bancomat, salva restando la facoltà di non accogliere transazioni con carta di debito al di sotto di tale soglia. La disposizione di legge al momento non prevede sanzioni per chi non adempie a tale obbligo.

   , , , ,

Condividi su:

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento