La notizia del giorno

Solo i Rappresentanti di commercio e i promotori finanziari sono obbligati all’iscrizione Enasarco

domenica 26 ottobre , 2014

motto sentirePerché continuare con l’equivoco dell’agente immobiliare oggetto degli appetiti di Enasarco? Non è così! Enasarco è l’Ente di previdenza degli Agenti e Rappresentanti di Commercio (ex art. 1742 cc) e dei Promotori Finanziari (L. 12/1973 – delibera CONSOB n. 1739/85 – art. 31, comma 2, D.L.vo 24/2/1998). Gli agenti immobiliari (L. 39/1989) non operano per conto di un impresa in base ad un mandato o un contratto di agenzia. Il “mediatore” infatti lavora per conto dei clienti, venditore ed acquirente, sulla base di un incarico di mediazione che non è una Procura, ne un mandato e nemmeno un contratto. Quindi per queste ragioni l’agente immobiliare non rientra tra coloro che sono soggetti all’art. 1742 del codice civile (il 1^ co. del 1742 cc recita testualmente: col contratto di agenzia una parte assume stabilmente l’incarico di promuovere, per conto dell’altra, verso retribuzione, la conclusione di contratti in una zona determinata). Gli agenti immobiliari seguono le logiche dettate dall’art. 1754 del codice civile che stabilisce “chi è mediatore” e quanto regolato dalla legge speciale 03 febbraio 1989 n. 39 e ss. che determina requisiti, obblighi scolastici, corsi di formazione ed esami. Basta quindi affermare che Enasarco sta lavorando per inserire gli agenti immobiliari nell’obbligo di previdenza prevista invece per i rappresentanti e i promotori.

A supporto di queste affermazioni riportiamo le seguenti argomentazioni normative:
Statuto Enasarco – Articolo 2 – Scopi istituzionali -1. La Fondazione, secondo quanto già previsto dalle norme istitutive e dalla L. 2 febbraio 1973, n. 12, provvede senza fini di lucro:
a) alla tutela previdenziale obbligatoria integrativa dell’assicurazione generale obbligatoria prevista dalla L. 22 luglio 1966, n. 613, in favore di coloro che svolgono attività di intermediazione comunque riconducibile al rapporto di agenzia ai sensi degli articoli 1742 e seguenti del codice civile, quali che siano i settori economici e le modalità di attività, compresa l’intermediazione telematica;
Definizione Agenzia – Capo X – Del contratto di agenzia – Art. 1742.  Nozione.  Col contratto di agenzia una parte assume stabilmente l’incarico di promuovere, per conto dell’altra, verso retribuzione, la conclusione di contratti in una zona determinata. Il contratto deve essere provato per iscritto. Ciascuna parte ha diritto di ottenere dall’altra un documento della stessa sottoscritto che riproduca il contenuto del contratto e delle clausole aggiuntive. Tale diritto è irrinunciabile.
Definizione di Promotore Finanziario – “E` promotore finanziario la persona fisica che, in qualità di dipendente, agente o mandatario, esercita professionalmente l’offerta fuori sede”. (art. 31, comma 2, D.L.vo 24/2/1998) – E i vari Enti di riferimento hanno sancito più volte che:  Il promotore finanziario che svolge la sua attività  sulla base di un contratto di agenzia rientra nell’ambito di applicazione della previdenza Enasarco, espressamente destinata agli agenti e rappresentanti di cui agli articoli 1742, 1752 del Codice Civile.

Definizione di mediatore –  Capo XI – Della mediazione Art. 1754.  Mediatore. “È mediatore colui che mette in relazione due o più parti per la conclusione di un affare, senza essere legato ad alcuna di esse da rapporti di collaborazione, di dipendenza o di rappresentanza.”

Tutto Chiaro???

   , ,

Condividi su:

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento