La notizia del giorno

La politica trentina accoglie le istanze di ANAMA

martedì 9 dicembre , 2014

La casa e lo sviluppo del territorio, fulcro del dibattito.  La casa è sempre un tema scottante in Trentino. L’apertura del convegno è stata caratterizzata da un’analisi puntuale delle condizioni di salute del mercato e da una “radiografia”, in percentuali, di come stiano mutando le dinamiche al suo interno e del “come” gli istituti di credito valutino la bancabilità dei clienti prossimi al mutuo. Il presidente provinciale Marco Gabardi, dopo aver esposto i dati, propone delle contromisure volte al rilancio del settore, due relative ad interventi legislativi mirati ad agevolare l’accesso al credito GARANTHIA e CAMBIOCASA, e due rivolte alla sospensione di due normative provinciali d’intralcio ai flussi di mercato, sospensione Legge Gilmozzi e Sospensione del 50% del’IMIS per gli immobili nuovi invenduti.

L’assessore Carlo Daldoss, rappresentante dell’attuale Governo Provinciale, preso atto della puntuali precisazioni e delle possibili soluzioni, ponendo una condizione precisa riferita alla disponibilità di CASSA CENTRALE BANCA a sottoscrivere una convenzione, conferma la volontà del Governo di dare seguito alle proposte di ANAMA del Trentino. La cigliegina sulla torta la pone poi il nostro Presidente Nazionale, Paolo Bellini, che strappa dall’assessore un altro risultato importante, l’istituzione di un Tavolo Tecnico di Lavoro Permanente che vede coinvolgere le categorie e le Istituzioni per i prossimi interventi nel settore “casa”. Anama del Trentino, con l’importante ausilio di Bellini, pone le condizioni per raggiungere uno degli obiettivi di ANAMA Nazionale, il “Tavolo della Casa”, creando così un precedente da citare nelle trattative a “Palazzo”.

Rassegna stampa:

 

Condividi su:

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento