La notizia del giorno

Le compravendite nel 2014 raggiungono quota 594.000 ed i mutui a circa 280.000

martedì 28 aprile , 2015

Finalmente ci siamo: il mercato immobiliare è in ripresa. Lo dice l’ISTAT nella recente rilevazione che guarda all’andamento degli scambi immobiliari registrati nel 2014 rispetto all’anno precedente. Dopo 7 anni in calo, il mercato immobiliare ha ripreso a crescere. Le compravendite sono aumentate a livello nazionale dell’1,6% sul 2013, sempre secondo la rilevazione dell’Istat su dati di fonte notarile. Gli aumenti riguardano tutte le zone geografiche tranne le Isole, dove invece si rileva un calo dell’1% sul residenziale di alto livello. Anche i mutui sono in aumento. L’ISTAT accerta che i mutui, i finanziamenti e le altre obbligazioni con ipoteca, salgono del 9,2% su base annua. Il quarto trimestre 2014 è andato molto bene sia per le compravendite che per i mutui. Il totale delle transazioni immobiliari raggiunge quindi quota 594.431 di cui 553.324 riguardano immobili residenziali e i loro accessori. In questo segmento (quello residenziale di alto livello) l’andamento registra un + 4,4% al Centro Italia; un + 3,1% al Nord Est; un – 1,5% nelle Isole e un – 0,1% al Sud, con un + 1,9% al Nord Ovest. Il residenziale economico – popolare registra invece un aumento generalizzato in tutte le aree: Centro (+8,1%); Isole (+7,0%); Nord-Ovest (+1,9%); Sud (+1,6%) e il Nord-Est (+1,4%). I mutui e i finanziamenti aumentano del +9,2% sul 2013, per un numero complessivo di convenzioni pari a 278.447 a livello nazionale. Gli aumenti più decisi di ricorso al credito, si osservano al Sud (+13,6%), al Centro (+12,8%) e nelle Isole (+11,2%).

   , , , ,

Condividi su:

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento