Associazione,News

La Corte di Giustizia UE, conferma l’esclusiva dei notai per le compravendite

venerdì 24 marzo , 2017

esclusiva del notaio

L’Europa sostiene l’esclusività dei notai per i contratti di compravendita

La Corte di Giustizia dell’Unione Europea, ha stabilito che gli Stati membri, devono riservare ai notai, il potere di autenticare le firme, negli atti aventi ad oggetto, la costituzione o il trasferimento di diritti reali su immobili.

Tutto ciò per garantire la certezza del diritto e la tutela della buona amministrazione della giustizia.

La fattispecie

Tale pronuncia è stata la conseguenza, di un intervento della Corte Suprema austriaca, che doveva far fronte alla richiesta della proprietaria di un immobile in territorio austriaco, la quale aveva firmato un contratto preliminare di vendita, fatto autenticare da un avvocato in Repubblica Ceca.

Una volta rientrata in Austria, chiese  l’iscrizione nel registro immobiliare; tale richiesta, venne però respinta.

Le conseguenze

In  Italia (come in Austria), la firma del notaio sulle compravendite immobiliari, è coperta da riserva di legge, per cui la pronuncia della Corte di Giustizia Europea, rafforza ulteriormente la tesi del legislatore italiano.

Sono previste, inoltre, numerose novità, in tema di professione notarile; tra le quali, che ci sia un notaio ogni 5mila abitanti; e che i professionisti, possano aprire un ufficio secondario nel territorio del distretto in cui si trova la sede principale.

Condividi su:

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento