News

In Italia si sta consolidando la riprese del mercato immobiliare

martedì 27 marzo , 2018

Secondo un’analisi svolta da Nomisma, vi è un netto miglioramento della situazione del mercato degli immobili in Italia, grazie alla distinzione tra tipologie di mercati, e il ritorno alla crescita dei prezzi (anche se limitato al mercato milanese), in ogni caso destinato a crescere.

Con l’inizio del 2018, si è percepita una svolta, in quanto l’indice medio di performance del settore abitativo ha continuato a progredire, portandosi su valori di “equilibrio ciclico” (dovuto a: dinamica dei prezzi, convergenza tra prezzo offerto e prezzo richiesto, velocità di assorbimento, intensità della domanda, dinamica delle compravendite nel periodo di osservazione – dal 2002).

L’andamento dei diversi mercati

I mercati metropolitani e quelli secondari presentano aspetti comuni, infatti, dopo la crescita si è verificato un calo delle compravendite, con il successivo deprezzamento,  e poi il recupero di quote di mercato.

Alla fine dello scorso anno, le compravendite in Italia si sono attestate a circa 543mila, con riferimento alle abitazioni e oltre le 55mila per le attività produttive.

In tema di locazioni vi è un ottimismo generalizzato, spinto dal ritorno della domanda non solo per il residenziale, ma anche per le attività produttive.

Le performance migliori arrivano dagli investimenti corporate: 11 miliardi di euro lo scorso anno, con gli investimenti stranieri in netta maggioranza, ciò evidenzia un ritorno di fiducia verso il nostro Paese.

Il mercato immobiliare romano, registra nel settore commerciale un posto di grande rilievo, 11,1 miliardi di investimenti nel 2017, e si auspica che il 2018 possa copiare questi livelli.

Vi è un interesse degli investitori in particolare verso il settore uffici.

Le banche mantengono un’elevata disponibilità a concedere i mutui. Il credito intanto diventa meno importante per il mercato immobiliare, cala la sua incidenza sull’andamento generale.

 

Condividi su:

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento