Registrazione telematica

Con una risoluzione dello scorso 20 febbraio, l’Agenzia delle Entrate ha fornito una serie di chiarimenti circa la registrazione telematica dei contratti di locazione e di affitto di beni immobili.

PROCEDURA TELEMATICA

In particolare, è stato precisato che l’obbligo della registrazione telematica vige solo per i nuovi contratti, mentre in tutti gli altri casi le modalità di registrazione e di pagamento sono quelle già esistenti. Nel corso di quest’anno l’obbligo della registrazione telematica sarà esteso alle proroghe dei contratti e ai rinnovi taciti.

PAGAMENTO DELL’IMPOSTA DI REGISTRO

Anche per quanto riguarda il pagamento dell’imposta di registro occorre distinguere:

– in caso di rinnovo, l’imposta da corrispondere con cadenza annuale va pagata mediante modello F23;

– in caso di nuova registrazione, la procedura telematica consente il pagamento on–line dell’imposta.

Ciò significa che se il contribuente sceglie di pagare l’imposta con cadenza annuale (e non per l’intera durata del contratto), essa dovrà essere corrisposta secondo le modalità tradizionali.

PRESENTAZIONE ALLEGATI

L’attuale procedura telematica non consente la trasmissione di allegati; per tale motivo la circolare precisa che gli allegati dovranno essere comunque presentati in forma cartacea all’ufficio competente, insieme alla ricevuta rilasciata dal servizio telematico che attesta l’avvenuta registrazione del contratto e previo assolvimento delle prescrizioni di legge in materia di bollo.

REGISTRAZIONE TRAMITE INTERMEDIARI

Ove la registrazione del contratto avvenga tramite intermediari, la risoluzione distingue due ipotesi:

1. il soggetto che delega non è ancora abilitato alla trasmissione telematica. In tal caso egli dovrà inoltrare all’ufficio competente una comunicazione nella quale si identifica con le seguenti tipologie di utenti tenuti alla registrazione telematica e non ancora abilitati ad Entratel: R10 (soggetti diversi dalle persone fisiche) e R20 (persone fisiche). Inoltre, nel modulo per la richiesta di abilitazione al servizio dovrà riportare i dati del soggetto delegato alla trasmissione.

2. il soggetto che delega è già abilitato alla trasmissione telematica. In tal caso il tipo utente va lasciato immutato, mentre dovranno essere forniti i dati relativi al soggetto delegato.

POSSESSORI DI 100 UNITA’ IMMOBILIARI

Nel caso in cui il possessore di 100 unità immobiliari stipuli un contratto di locazione in qualità di locatario, il contratto dovrà essere registrato in via telematica. Invece, se a registrare il contratto è il locatore, la procedura da seguire potrà anche essere quella tradizionale.

GRUPPI DI SOCIETA’

Nel caso in cui una società appartenente ad un gruppo debba registrare in via telematica un contratto di locazione, di tale adempimento potrà farsi carico anche la società del gruppo incaricata della trasmissione telematica delle dichiarazioni per conto degli appartenenti al gruppo.

TIPO UTENTE

Infine, la risoluzione precisa che la variazione del tipo utente non è necessaria se un soggetto già abilitato al servizio Entratel deve registrare contratti di locazione diversi dai propri in qualità di delegato.